Home » Progetti interni

Category Archives: Progetti interni

A lezione di memoria, report del viaggio

Sabato 30 marzo gli alunni delle quinte classi nell’ambito del progetto “A LEZIONE DI MEMORIA” hanno  incontrato il sig. Ennio Trivellin reduce del campo di concentramento di Mauthausen. Di seguito il

Report del viaggio in Powerpoint

Progetto A lezione di memoria

 

Ennio Trivellin Presidente della sezione ANED di Verona

Intervista su Rainews del 27 gennaio 2016

A lezione di memoria

Sabato 30 marzo gli alunni delle quinte classi nell’ambito del progetto “A LEZIONE DI MEMORIA” hanno  incontrato il sig. Ennio Trivellin reduce del campo di concentramento di Mauthausen.

Ennio Trivellin Presidente della sezione ANED di Verona

Intervista su Rainews del 27 gennaio 2016

Report del viaggio in Powerpoint

Progetto A lezione di memoria

ingrandisci la foto

 

 

Partecipazione all’International Cosmic Day

Il 29 Novembre 2018 i ragazzi del progetto Galilei hanno partecipato alla 7a edizione dell’International Cosmic Day. Il relatore del gruppo, Filippo Sotgiu della VC, ha descritto l’attività svolta.

La sintesi del lavoro è stata pubblicata insieme a quelle di altre scuole e di enti di ricerca di tutto il mondo in un booklet in pdf che si può scaricare qui.

 

Progetto Galilei 2018/2019

Il progetto Galilei di quest’anno scolastico prosegue le attività della scorsa edizione e prevede la partecipazione all’International Cosmic Day, edizione del 29 novembre 2018.

Educazione all’immagine – alcuni lavori

Il settimo sigillo

The_Truman_show

Il testo audiovisivo nella didattica

Considerato che il mezzo audiovisivo risulta maggiormente familiare allo studente questo spazio è dedicato alle proposte che docenti e alunni vorranno fornire in relazione all’utilizzo del testo audiovisivo nella didattica. L’intento è quello di creare una sorta di archivio on line che offra, a seconda delle discipline interessate -nessuna esclusa-, degli spunti di riflessione per nuove esperienze didattiche ove il mezzo audiovisivo, modulato eventualmente, all’interno della programmazione didattica, rappresenti insieme un supporto e un ampliamento della lezione.
 Di solito per testo audiovisivo si intende “un complesso unitario e coerente che combini i linguaggi visivi, sonori e verbali”. In questa prospettiva si collocano sia i video realizzati per una funzione direttamente didattica, sia i dibattiti, le tavole rotonde, sia i film con espliciti riferimenti a testi o personaggi studiati, sia infine, audiovisivi che affrontano problematiche che consentano di confrontare prospettive di interpretazione, e permettano di affrontare con una nuova strategia, valorizzando cioè, la comunicazione nel processo di insegnamento-apprendimento, l’argomento studiato in classe.  
Il lavoro che qui viene presentato è solo un esempio del possibile confronto, nella didattica, con i linguaggi visivi.

Per informazioni rivolgersi ai professori Gian Franco Saba, Giovanni Maria Pinna, Graziella Falchi, Immacolata Mendola,    

 

1scattoprimadellacampanella

I primi quattro classificati del concorso fotografico 1scattoprimadellacampanella premiati il 18 gennaio in occasione dell’OpenDay del nostro Liceo, su Instagram le foto di tutti i partecipanti.

Concorso fotografico

Concorso fotografico per cellulari “1scattoprimadellacampanella ” in allegato il regolamento:

Concorso fotografico Regolamento

Per inviare le immagini andare sul questo link di Instagram

Progetto Galilei 2016/17

L’azione del progetto Galilei si colloca in un contesto di utilizzazione delle metodologie didattiche di tipo laboratoriale e di indagine sperimentale (inquiry) anche mediante le nuove tecnologie.
Bisogni rilevati: l’iniziativa è scaturita in maniera spontanea da parte di alcuni alunni del triennio che hanno manifestato un interesse per l’approfondimento delle tematiche di fisica del IV e V anno e per attività prevalentemente laboratoriali.
Motivazioni e finalità: arricchire l’offerta formativa nell’ambito delle discipline di indirizzo del liceo scientifico, sviluppare competenze in una prospettiva utile anche alla seconda prova scritta di fisica dell’Esame di stato.

FASI e AZIONI

1) Introduzione alle tematiche

2) Realizzazione degli esperimenti

3) Elaborazione dei risultati ed esposizione da parte degli studenti.
Si propongono una serie di attività sperimentali finalizzate ciascuna allo studio di un fenomeno particolare generalmente non affrontato in modo approfondito da un punto di vista sperimentale nel curricolo di base e alle relative misure di grandezze fisiche.
Ciascuna attività prevede una fase di assemblaggio dell’apparato sperimentale con le strumentazioni presenti in laboratorio oppure di progettazione e realizzazione dell’apparato ove questo non sia disponibile nel laboratorio della scuola, procurando i dispositivi necessari con acquisti di modesta entità.
Uno degli obiettivi principali è di far svolgere ai partecipanti una attività di studio e progettazione dell’esperimento indagando sui limiti e la fattibilità dello stesso, evitando di utilizzare apparati già pronti del tipo per così dire “chiavi in mano”.
Alcune attività previste:
– Misura delle velocità della luce con il metodo del tempo di volo di un impulso laser
– Misure di spettri ottici e videoanalisi con il software Tracker
– Misure del campo magnetico generato da bobine percorse da corrente con sonda a effetto Hall e microcontrollore Arduino.
– Osservazione delle tracce di particelle ionizzanti in una camera a nebbia (autocostruita) in presenza di campo magnetico e stima della velocità e del rapporto carica/massa mediante la videoanalisi con il software Tracker.
METODOLOGIA: attività di cooperative learning, Inquiry Based Learning
TEMPI: 2 ore settimanali per un totale di 36 ore
RISORSE STRUMENTALI: laboratorio di fisica e materiali di consumo acquistati ad hoc.

Referente del progetto: prof. Giulio Sinno

I colori della scienza

Referenti:

prof. Domenico Zingaro

prof. Alessandro Lobino